Aggiungi ai Preferiti

Raggiungere un obiettivo. Come creare una lista delle cose da fare.

Se stai cercando di capire come raggiungere un obiettivo, questo blog può aiutarti. In questa pagina in particolare potrai capire come creare una lista delle cose da fare, una “To Do List”. Non mi limiterò a spiegarti le basi ma ti presenterò alcune tecniche più avanzate, usate da molte persone di successo.

Ogni obiettivo necessita di attività da compiere. A volte saranno talmente tante che ti potrai sentire soffocare raggiungendo uno stress notevole.

Proprio per evitare di essere schiacciato dal peso di tutte queste attività è fondamentale tenere delle liste ordinate e ricordarsi che, con il tempo e la pazienza, riuscirai a fare tutto.

Dovrai porti la seguente domanda: quali sono le attività da svolgere per raggiungere quest’obiettivo? Quindi inizierai a elencarle, scrivendone una per riga.

Creerai così quella che, in inglese, si chiama To Do List e che dovrà diventare il tuo pane quotidiano. Eccone un esempio embrionale.

Se il tuo obiettivo fosse “trovare un nuovo lavoro”, ecco cosa potresti scrivere:

  • Preparare curriculum vitae
  • Trovare siti web in cui inserirlo
  • Elencare nome di amici, o amici di amici, a cui inviarlo
  • Creare annunci sui diversi siti web
  • Trovare elenco di agenzie interinali più vicine a me
  • Andare a presentarmi all’agenzia interinale uno
  • Andare a presentarmi all’agenzia interinale due
  • E così via…

Ora che hai il tuo elenco di attività da svolgere e le hai scritte una per riga dovrai assegnare a ognuna di esse un tempo di svolgimento.

Ogni attività ha bisogno di tempo per essere portata a termine e il tuo compito è imparare a calcolare quanto te ne servirà, per poter così capire di quanto tempo avrai bisogno per raggiungere il tuo obiettivo e poterti organizzare durante la giornata.

La tecnica del 15, 30, 45.

La tecnica che io preferisco quando inizio a scegliere le diverse tempistiche, è quella del 15, 30, 45.

Per 15, 30, 45 intendo 15 minuti, 30 minuti, 45 minuti. Ciò vuol dire che io assegno, a ogni attività, una di queste tre tempistiche in base a quanto tempo penso sia necessario.

Che cosa succede se hai un’attività che ti porta via più di 45 minuti? Dovrai semplicemente dividerla in più attività, più corte.

Tornando all’esempio di prima, se pensi che “scrivere il curriculum” ti porterà via più di 45 minuti, potresti suddividere l’operazione in questo modo:

  • trovare il modello da cui partire per compilare il curriculum / 15min
  • compilare dati anagrafici / 15 min
  • compilare esperienze lavorative / 45min
  • E così via…

Come vedi, oltre a mettere ogni attività per riga ho iniziato a indicare i minuti a fianco.

Quando avrai compilato in questo modo le tue liste di cose da fare, potrai capire di quanto tempo avrai bisogno per portarle a termine.

Dividere il tuo lavoro in sezioni così corte ti permetterà di compiere tante attività durante la giornata e di poter essere veramente orgoglioso di te stesso.

Abbinare un limite di tempo predefinito alle tue attività, invece, aiuterà di tantissimo la tua concentrazione: la tua mente inconscia saprà che, in quel periodo di tempo, dovrà dedicarsi a una determinata attività e tu avrai bisogno di molti meno sforzi mentali per portarla a termine.

Capisco che potrebbe non piacerti programmare tutta la tua giornata come fossi un robot; puoi però trovare delle vie di mezzo che ti permettano di raggiungere un giusto bilanciamento tra libertà e massima produttività.

Materiale necessario.

E’ ora che inizi a introdurti l’importanza del “timer” e del suo utilizzo.

E’ uno strumento molto utile per aumentare la tua produttività.

Puoi utilizzare come timer il tuo orologio digitale (deve esser provvisto della funzione), oppure un’applicazione del tuo telefono (ne esistono diverse) oppure, semplicemente, uno di quei timer da cucina (se ne trovano diversi modelli e costano veramente pochissimo).
E’ importante averlo comodo, vicino a te, in modo da poter vedere lo scorrere del tempo, perché così ti renderai conto di quanti minuti ti rimangono.

Io, personalmente, utilizzo uno di quegli orologi da cucina con tre timer, uno sotto l’altro. Ne ho impostato uno sui 15 minuti, uno sui 30 e uno sui 45.
Quando lavoro, ogni volta che inizio un’attività, lo faccio partire per tenere sotto controllo il tempo.

Utilizzando i timer ti renderai conto che la tua produttività aumenterà esponenzialmente e imparerai a rinviare quelle attività non indispensabili che interromperebbero il tuo flusso di lavoro e ti farebbero perdere minuti preziosi.

Se, per esempio, ti chiamerà un tuo amico, interrompendo il tempo che hai prefissato per studiare, dovrai semplicemente dirgli che sei impegnato o addirittura non rispondere, per poi richiamarlo negli intervalli dedicati alle richiamate.

Non dimenticare, quando ti chiama qualcuno, di scriverti una nota per richiamarlo. Potrai così alleggerire la tua mente che non sarà costretta ad assillarti per ricordarti l’incombenza.

To Do List divise per argomenti.

Per non avere liste troppo lunghe e confusionali ti consiglio poi di dividerle per argomenti.
Devi avere almeno due liste: una per il lavoro ed una per le attività di casa.
Tenere separate le attività di casa da quelle del lavoro è importante per non dover perder tempo a ricercarle al momento del bisogno.

In più ti consiglio di creare una lista per ogni obiettivo a medio o lungo termine che hai. In questo modo potrai renderti conto di quante attività ti dividono dal suo raggiungimento e puoi ogni giorno portare avanti il tuo lavoro.

Io utilizzo anche una lista per le attività giornaliere: ogni mattina la compilo attingendo alle svariate mie altre liste; all’interno del nuovo elenco poi ordino ogni cosa da fare seguendo le regole di cui ti parlerò nel prossimo capitolo, così da saper bene da quale iniziare.

Dopodiché imposto il timer e parto con lo svolgimento di ogni singolo compito.

Applicazioni Interessanti

  • Promemoria di Iphone: l’applicazione “Promemoria” è molto interessante perché ti permette di creare diverse liste di cose da fare e di impostare anche alcuni allarmi, a determinati orari, per ricordarti ogni attività che ha bisogno di una scadenza.
    E’ molto veloce ed intuitivo da utilizzare e ti permetterà anche di spostare le tue attività da una lista a un’altra.
  • Todoist: è un’applicazione che ti permette di creare diverse to do list divise per argomento. Al contrario di Promemoria , Todoist ha una versione per tutti gli smartphone ed anche per i computer.

Riassunto e conclusioni

  • Ogni obiettivo necessita di attività da compiere e, più è impegnativo, più ne avremo.
  • Quali sono le attività da svolgere per raggiungere quest’obiettivo?
  • Ogni attività ha bisogno di tempo per essere portata a termine.
  • Imparare a calcolare quanto tempo un’attività ti porterà via, per poter capire di quanto tempo avrai bisogno per raggiungere il tuo obiettivo.
  • L’importanza del timer.
  • Dividere le liste delle attività per argomento.

Ti consiglio di leggere anche questo articolo del blog di Respira-Profondo:

Aggiungi ai Preferiti

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here