Aggiungi ai Preferiti

Tecniche Di Rilassamento Per Dormire: Scopri Le Migliori

Se sei alla ricerca di tecniche di rilassamento per dormire, questo articolo potrà aiutarti. Cercheremo di darti diversi consigli e tecniche pratiche di rilassamento per dormire meglio.

Una lunga e sfiancante giornata di lavoro sta volgendo al termine e tu molto stanco, stressato e senza forze non vedi l’ora di tornare a casa e buttarti nel tuo meraviglioso e comodo letto stravolto dall’intera giornata lavorativa. Purtroppo l’ora del giorno apparentemente perfetta per contemplare ogni dettaglio della vita, pensare a tutti i retroscena possibili e ai finali mozzafiato è proprio l’ora in cui vai a letto! Ad un tratto se fino a poco prima ti si chiudevano gli occhi sulla scrivania e sbadigliavi disperato, adesso sei assolutamente sveglio e vigile per affrontare tutti i pensieri che ti tormentano e l’insonnia prende il sopravvento.

Tutti noi sperimentiamo insonnia ad un certo punto della nostra vita, molto spesso perché lo stress o gli eventi difficili della vita lasciano la nostra mente e il nostro corpo tesi e incapaci di rilassarsi.

Il legame tra ansia e insonnia è stato sottoposto a molti studi e statistiche. Le scoperte sono terrificanti. L’ansia e l’insonnia possono provocare scompiglio attraverso una miriade di altri problemi di salute fisica e mentale, tra cui la frequenza cardiaca elevata, la pressione sanguigna e gli ormoni dello stress.

Prima di lasciare il tuo lavoro, stravolgere la tua vita o chiedere al tuo medico una prescrizione per i sonniferi, prova a praticare delle semplici tecniche di rilassamento per dormire, precedute da sane abitudini che possono aiutarti a raggiungere il riposo di cui hai tanto bisogno.

Tecniche di rilassamento per dormire: Sane abitudini

Non assumere sostanze eccitanti

Non bere alcolici, caffè o tè quattro o sei ore prima di andare a dormire. Dai il tempo necessario al tuo corpo per eliminare gli effetti che queste sostanze provocano.
Evitare di fumare prima di coricarsi o durante la notte. La nicotina è uno stimolante e può influenzare in modo sostanziale il tuo modo di dormire.

Evitare cibi pesanti o piccanti

Una buona abitudine del sonno richiede di evitare il cibo almeno tre ore prima di andare a letto. Gli alimenti pesanti o piccanti possono causare irritazione al tratto digerente superiore, causando indigestione e bruciore di stomaco, che possono peggiorare in posizione sdraiata.

Non fare esercizio fisico

Fai sport almeno quattro ore prima di andare a dormire.  L’esercizio fisico aumenta anche temporaneamente la frequenza cardiaca e aumenta la temperatura corporea, due cose che sono controproducenti per il sonno.

Evitare il pisolino diurno

Se soffri di insonnia o semplicemente ti svegli spesso durante la notte, evita di sonnecchiare durante il giorno per la stanchezza. Sonnecchiare per più di 30 minuti può sconvolgere il ciclo del sonno. Combatti la sonnolenza diurna se puoi o se devi assolutamente fare un pisolino, cerca di limitarlo a 30 / 40 minuti.

Stabilire una routine

Se possibile, stabilisci una routine prima di andare a letto: che si tratti di una doccia calda, di stretching leggero o yoga oppure leggere un buon libro è un ottimo modo per far capire al corpo che l’ora del sonno si sta avvicinando. In alternativa, la tecnica più efficace è ascoltare le nostre meditazioni guidate. Puoi usare la funzione “loop” che ripeterà il brano accompagnandoti in un sonno profondo.

Quali sono le migliori tecniche di rilassamento per dormire?

Le tecniche di rilassamento riducono la tensione fisica interrompendo i processi mentali che ti impediscono di dormire e incoraggiano il corpo a ottenere rilassamento mentale e fisico.
Qui di seguito troverai semplici esercizi di respirazione e di rilassamento che calmano il sistema nervoso, allontanano l’insonnia e preparano il corpo a dormire.

1) Meditazioni guidate

Seguire una meditazione guidata è un modo semplice per distogliere la mente dalle preoccupazioni, per convogliare la concentrazione sul positivo e per rilassarsi.
Riproduci una delle meditazioni guidate che puoi trovare nel nostro catalogo studiate apposta per accompagnarti in un sonno profondo e ristorante. La voce di una meditazione guidata ti aiuterà a concentrarti sul rilassamento contribuendo a calmare tutte le preoccupazioni notturne. (Per conoscere le meditazioni guidate di Respira Profondo clicca qui.)

2) Visualizzazioni guidate

La visualizzazione guidata usa il potere dell’immaginazione per ridurre lo stress e favorire il sonno immaginando un luogo o un’esperienza piacevole e sicura per te, in cui ti sei sentito pienamente a tuo agio.
Usa tutti i tuoi sensi: pensa all’odore, al tatto, alla vista e al suono della visualizzazione. Ad esempio, se immagini di camminare su un prato a piedi nudi, pensa alla sensazione dell’erba sotto i piedi, all’odore di rugiada nell’aria, alla brezza sul viso o al sole sulla pelle. È meglio praticare questa tecnica a occhi chiusi, in uno spazio tranquillo e in una posizione comoda. È importante ricordare la scena più positiva e confortevole possibile.

3) Rilassamento muscolare

Trova una posizione comoda su cui sdraiarti. Rilassati e inizia a notare il tuo corpo e le sensazioni che senti. Senti la connessione tra il tuo corpo e la superficie su cui ti trovi. Rilassa le tensioni e ammorbidisci i muscoli.
Concentra la tua attenzione sul tuo corpo. Se la tua mente inizia a vagare per pensieri o preoccupazioni, riportala al tuo corpo.

Inizia a notare il tuo respiro e soffermati su di esso. Potresti sentirlo nell’addome, nel petto o nelle narici. Concentra la tua attenzione sul respiro completo, dall’inizio alla fine.
Fai un respiro profondo nella pancia (non nel petto) e senti l’addome espandersi con l’aria.  Trattieni il respiro per alcuni secondi e poi rilascialo. Senti il tuo ventre che si alza e si abbassa. Nota come l’aria entra ed esce dal tuo corpo. Immagina che l’aria ti riempia l’addome e poi viaggi fuori dalle tue vie aeree.

Ripeti questa sensazione più volte per alcuni minuti. Se i pensieri ti attraversano la mente, riporta l’attenzione sul tuo respiro.
Fai ora una scansione del tuo corpo, nota eventuali aree di tensione nel tuo corpo. Rivedi le aree del tuo corpo, partendo dalla sommità della testa fino alle dita dei piedi, rilassando la tensione quando la incontri. Mentre lo fai, dirigi il respiro in quell’area del tuo corpo per aiutarti a rilasciare quella tensione.
Dopo aver scansionato il tuo corpo, torna al modello di respirazione semplice, continuando a notare il tuo respiro e immaginandolo fluire dentro e fuori dal tuo ventre.

Scopri anche i benefici del rilassamento guidato del nostro articolo “Rilassamento guidato: Scoprine Gli Infiniti Benefici”, cliccando qui.

Aggiungi ai Preferiti

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here